follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook

Il 28 Maggio del 1934 moriva il Principe Alfonso, Conte di Caserta, e sin dal 1894 Capo della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie. Il Principe Alfonso è stato immediatamente succeduto come Capo della Real Casa da suo figlio, il Principe Ferdinando Pio di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro (di diritto, Ferdinando III). Il Principe Ferdinando Pio era precedentemente succeduto al Gran Maestro degli Ordini Dinastici della Real Casa per ordine e lettera di suo padre, Principe Alfonso, con data 27 di Dicembre del 1931. La lettera pubblica è stata scritta tre anni prima della sua morte. Il Principe Ferdinando Pio – nell’ambito delle sue funzioni come Gran Maestro – ha istituito nuovi Statuti per l’Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Nato nel 1869, il Principe Ferdinando ha vissuto in Bavaria ed ha condotto una vita di sincera pietà Cristiana. Nel corso della sua vita ha riconciliato le sue differenze con la dinastia italiana dei Savoia, dopo aver per lungo tempo protestato contro l’annessione forzata dei territori dei Borboni al Regno d’Italia. L’esilio dei Borboni delle Due Sicilie, in forza dal 1861, finalmente terminò dopo l’occupazione Alleata e la liberazione dell’Italia dal 1943 al 1945.

Il Principe Ferdinando Pio donò parte degli Archivi dei Borboni alla Repubblica Italiana che aveva riconosciuto come legittima successora dal Regno delle Due Sicilie. La Repubblica Italiana e la Real Casa di Borbone delle Due Sicilie hanno continuato fino ad oggi ad avere un’eccellente relazione di lavoro.

Il Principe Ferdinando Pio è morto senza eredi il 7 Gennaio del 1960 (il suo unico figlio era morto a 13 anni nel 1914), e dunque tutti i suoi diritti dinastici vennero trasferiti al fratello, Sua Altezza Reale il Principe Ranieri di Borbone delle Due Sicilie (il Principe Carlo, avendo rinunciato a tutti i suoi diritti dinastici per sé ed i suoi discendenti era diventato Infante di Spagna alcuni anni prima).

 

© 1997 - 2017 Royal House of Bourbon Two Sicilies. All rights reserved.