follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook

Il Generale José Borjes ricordato in Abruzzo nel 150° anniversario della morte

8 Dicembre 2011. Sotto l’alto patrocinio della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, in collaborazione con i Comuni della Città di Tagliacozzo e di Sante Marie in provincia di L’Aquila, l’8 dicembre 2011 è stato commemorato il Generale José Borjes nel 150° anniversario della morte. Ultimo generale del Re Francesco II delle Due Sicilie, di nobile famiglia catalana, alto ufficiale dell’Esercito spagnolo, José Borjes venne chiamato dal Sovrano per valutare la possibilità di ristabilire il legittimo possesso degli Stati del Regno delle Due Sicilie in seguito alla conquista dell’esercito piemontese. A missione compiuta, il Generale, mentre si accingeva a varcare il confine dello Stato Pontificio per riferire a Francesco II sull’impossibilità di ricostituire un esercito che potesse ricondurlo sul trono perduto, fu catturato dal Maggiore Franchini presso il cascinale dei Baroni Mastroddi, nel territorio di Sante Marie e condotto in Tagliacozzo, ove venne fucilato la sera dell’8 dicembre 1861 alla stregua di un brigante senza neanche un processo sommario. Le due Municipalità abbruzzesi, d’intesa con alcune associazioni culturali meridionali, hanno rievocato la storica vicenda dell’illustre e valoroso Personaggio con un nutrito programma di eventi. La serata del 7 dicembre, in Sante Marie, si è svolta la proiezione del film “Li chiamarono Briganti” di Pasquale Squitieri con interpreti di eccezione quali: Enrico Loverso, Branko Tesanovic, Claudia Cardinale, Giorgio Albertazzi, Franco Nero, Carlo Croccolo, Lina Sastri, Remo Girone. E’ seguito un interessante dibattito guidato dal Prof. Luigi Branchini, Presidente dell’associazione “Mediterranea 2000” e organizzatore della “Notte del Brigante di Melfi” (Pz).

Il giorno 8 dicembre poi, alle ore 10, il Sindaco di Sante Marie Dott. Lorenzo Berardinetti ha rievocato la figura del Generale presso il cascinale ove venne catturato, nella località detta Valle di Luppa. Quindi è seguita la Celebrazione Eucaristica nella Solennità dell’Immacolata Concezione della B.V.M. e nel ricordo dei caduti di tutte le guerre. Il Rito sacro, svoltosi nella splendida cornice dell’antica Chiesa di San Francesco d’Assisi in Tagliacozzo, è stato celebrato dal Rev. Don Ennio Grossi, Cappellano del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio e Cancelliere della Curia Vescovile dei Marsi. Tra i numerosi presenti hanno assistito: il Chiarissimo Prof. Leonardo Saviano, Segretario Generale della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie e Cavaliere di Gran Croce di Merito dell’Ordine Costantiniano; S.E. il Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, Delegato S.M.O.C. per Napoli; l’On. Presidente della Pronvincia di L’Aquila Dott. Antonio Del Corvo; il Sindaco della Città di Tagliacozzo Maurizio Di Marco Testa; il Sindaco di Sante Marie Dott. Lorenzo Berardinetti; il Comandante della locale Compagnia dei Carabinieri Cap. Dott. Alessandro D’Errico; l’On. Consigliere provinciale Pasqualino Di Cristofano; il Vice Sindaco di Tagliacozzo Angelo Poggiogalle; il Tenente di Vascello Clarissa Torturo e una nutrita rappresentanza di Cavalieri e Dame provenienti dall’Abruzzo, dal Lazio e dalla Campania. Al termine della Santa Messa il corteo delle Autorità si è recato in Piazza Duca degli Abruzzi, nel largo antistante Villa Zaccagnini luogo ove avvenne l’esecuzione sommaria del Generale e dei suoi compagni, per l’inaugurazione di un busto pregevole opera marmorea dell’artista Don Massimo Patroni Griffi, Duca di Roscigno e Cavaliere di Giustizia del S.M.O.C. di S. Giorgio. Il monumento è stato donato alla Città di Tagliacozzo dal Comm. Arturo Cannavacciuolo il quale nell’occasione è stato insignito da S.A.R. il Duca di Castro anche della Commenda del Real Ordine di Francesco I, per i meriti acquisiti nei confronti della Casa Reale e della rivalutazione della storia dell’antico Regno delle Due Sicilie. Il Comm. Arturo Cannavacciuolo era accompagnato dall’esimio Comm. Augusto Santaniello, entrambi Vice Presidenti dell’Associazione Culturale Neoborbonica. Infine, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Tagliacozzo, il Prof. Leonardo Saviano, Docente di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università Federico II di Napoli, ha tenuto un’interessante conferenza storica sul Personaggio e sulla sua vicenda. L’avvenimento storico della morte del Generale Josè Borjes ad opera dei soldati piemontesi l’8 dicembre 1861 risulta di peculiare interesse per la storia dei Territori comunali di Tagliacozzo e Sante Marie, anche nell’ambito delle celebrazioni del Centocinquantesimo Anniversario della proclamazione del Regno d’Italia e allo scopo di rendere omaggio, in un clima di acquisita pacificazione, anche a coloro che si sacrificarono per la causa dei Regni preunitari. E’ per questo motivo che S.A.R. il Duca di Castro e Gran Maestro dell’Ordine Costantiniano ha voluto che venissero conferite le Medaglie d’Oro di Benemerenza ai Gonfaloni dei Comuni di Tagliacozzo e Sante Marie per la loro “fedeltà alla memoria storica”.

© 1997 - 2017 Royal House of Bourbon Two Sicilies. All rights reserved.