follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook follow us on instagram follow us on facebook

Compleanno all’insegna della solidarietà per S.A.R. il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro

#carlodiborbonedelleduesicilie

#carlodiborbonedelleduesicilie

Il Principe ha deciso di condividere questa giornata speciale con coloro che si trovano in difficoltà, donando sciroppi alla propoli per contrastare l’influenza, scaldabiberon, termometri e cerotti per bambini

Un compleanno all’insegna dell’amore per la famiglia, ma anche per chi si trova in difficoltà. Il 24 febbraio, S.A.R. il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro e Capo della Real Casa, ha compiuto 56 anni. Il Principe ha deciso di festeggiare in forma privata, circondato dall’amore della famiglia e degli amici più cari, ma, in un giorno per lui speciale, ha deciso di rivolgere un gesto di solidarietà in favore di chi è in stato di bisogno.

Grazie ai buoni uffici del Delegato di Roma e Lazio, S.A. il Principe Don Lelio Niccolò Orsini d’Aragona, il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, di cui il Principe Carlo è Gran Maestro, donerà 1.799 bottigliette di Proporal sciroppo tosse adulti e 2.940 bottigliette di Proporal sciroppo tosse bambini, 176 scaldabiberon Thermoplus, 444 termometri Silver Cross, 476 termometri Silver Cross digitali e, infine, 152 scatole da 16 cerotti ipoallergenici assortiti per bambini. I presidi sanitari saranno consegnati alla Caritas Diocesana di Roma e all’Associazione Salvamamme.

Da sempre molto attento ai fatti di attualità e alle problematiche sociali, il Principe Carlo ha espresso il desiderio di dare il proprio contributo attraverso la donazione di questi medicinali, in un periodo caratterizzato da picchi influenzali.

 

Caserta: alla scoperta dell’arte dedicata alla Famiglia Reale di Borbone delle Due Sicilie

realcasadiborbonedelleduesicilie

realcasadiborbonedelleduesicilie

La storia della città di Caserta, così come quella di molte altre città del Mezzogiorno italiano, è strettamente connessa a quella della Famiglia Reale di Borbone delle Due Sicilie. La testimonianza più nota e più importante della città campana è, senza dubbio, la splendida Reggia di Caserta, costruita per volere dal Re di Napoli Carlo di Borbone, avo di S.A.R. il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro e Capo della Real Casa, che tutt’oggi torna spesso in quei luoghi che ama molto, accompagnato dalla sua famiglia.

La Reggia, proclamata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997, è uno straordinario trionfo del barocco italiano e la residenza reale più grande al mondo. L’ambizioso progetto fu affidato all’architetto Luigi Vanvitelli, che immaginò una fusione ideale tra quelle che all’epoca erano considerate le dimore più belle, la Reggia di Versailles e il Palazzo Reale di Madrid. Il risultato fu straordinario, senza nulla da invidiare agli esempi ai quali era ispirato.

Tuttavia, gran parte del fascino che la Reggia di Caserta esercita sul suo pubblico è dovuto al monumentale parco che la circonda. Un’area di 120 ettari con prati, aiuole squadrate con fiori colorati, ma anche vasche, fontane e cascate scenografiche, che offrono ai visitatori suggestivi giochi d’acqua. Il parco è un luogo particolarmente amato da S.A.R. la Principessa Camilla di Borbone delle Due Sicilie, Duchessa di Castro e moglie di S.A.R. il Principe Carlo, che ha più volte dichiarato quanto ami quel luogo, soprattutto in primavera, quando il profumo dei fiori accompagna chi passeggia per i viali.

La Real Casa di Borbone delle Due Sicilie: Acquedotto Vergine, un tesoro nascosto nei sotterranei di Roma

#camilladiborbonedelleduesicilie #realcasadiborbonedelleduesicilie

#camilladiborbonedelleduesicilie
#realcasadiborbonedelleduesicilie

Da sempre molto sensibile e interessata al patrimonio culturale, la Famiglia Reale nel suo ultimo viaggio a Roma ha deciso di fare visita all’Acquedotto Vergine. Vero e proprio tesoro segreto, sconosciuto anche a molti degli abitanti della città, l’Acquedotto dell’Aqua Virgo o Acquedotto Vergine, è una straordinaria testimonianza dell’architettura degli antichi romani.

Si tratta del sesto acquedotto romano, l’unico ad essere ancora funzionante oggi, e si snoda al di sotto del Rione Trevi, nel cuore del centro storico.

LL.AA.RR. il Principe Carlo e la Principessa Camilla di Borbone delle Due Sicilie, Duca e Duchessa di Castro e la loro figlie, le Principesse Maria Carolina e Maria Chiara di Borbone delle Due Sicilie, hanno indossato delle tute impermeabili, grandi stivali di gomma e un caschetto protettivo, e, senza alcun indugio, si sono immersi in quei cunicoli, la cui larghezza è di circa 1,5 metri, ammirando le 15 arcate e ascoltando con grande interesse la storia della sua costruzione, voluta da Agrippa, genero dell’imperatore Augusto.

I Duchi di Castro sono grandi amanti della storia e dell’arte, e nei loro viaggi non perdono mai occasione di concedersi delle visite a monumenti e mostre. Una passione che hanno trasmesso anche alle loro figlie, sempre molto entusiaste di poter scoprire di persona ciò che hanno studiato sui libri.

Numerosi anche i progetti del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio diretti alla difesa ed alla valorizzazione del patrimonio culturale, in Italia ed all’Estero.

#realcasadiborbonedelleduesicilie #camilladiborbonedelleduesicilie

#realcasadiborbonedelleduesicilie
#camilladiborbonedelleduesicilie

 

BAL DE NOËL 2018

WhatsApp Image 2018-12-18 at 16.38.35Monte Carlo, 18 dicembre 2018– LL.AA.RR. i Principi Carlo e Camilla di Borbone delle Due Sicilie, insieme alle LL.AA.RR. le Principesse Maria Carolina e Maria Chiara di Borbone delle Due Sicilie, hanno partecipato al tradizionale Bal de Noël di Monte Carlo, a sostegno della Princesse Charlene Foundation.

12311
© 1997 - 2017 Royal House of Bourbon Two Sicilies. All rights reserved.